DIRITTO E TECNOLOGIA

Corso di laurea

Le lezioni si terranno a Palazzo Bo.

Classe: L-14 - Scienze dei servizi giuridici

Durata: 3 anni

Sede: Padova

Lingua: Italiano

Accesso libero con prova

Posti riservati ai cittadini non comunitari residenti all'estero: 20

di cui studenti cinesi: 2

DownloadAvviso di ammissione

DownloadProspetto Tasse

Il corso in breve

Caratteristiche e finalità
Il Corso di Studi forma figure professionali capaci di inserirsi negli snodi della rivoluzione digitale. Integrando la riflessione giuridica con la componente informatica, quella prettamente ingegneristica e i profili economici e aziendali, il Corso crea un ponte tra discipline che usano categorie e linguaggi diversi, intercettando le più pressanti esigenze provenienti dal mondo economico, dalle istituzioni e dalla società intera.
Il nucleo centrale del Corso si snoda intorno agli insegnamenti giuridici, che approfondiscono le più brucianti urgenze derivanti dal progresso tecnologico-digitale: dalla tutela dei dati e della privacy, alle pratiche commerciali, alle varie forme di responsabilità collegate all’uso del digitale, alla sfera giudiziaria, all’evoluzione della struttura e dell’agire amministrativo. Rispetto a tali ambiti il corso offre sia nozioni sia concreta capacità critica. Vi si affiancano una importante componente economico-aziendale, che consente al laureato di impiegarsi nel mondo produttivo con consapevolezza, e un’elevata alfabetizzazione informatico tecnologica. Il Corso infatti offre degli approfondimenti specifici sia sul software sia sulle tecnologie digitali, con particolari focus sulle esperienze più rilevanti, come le tecnologie web e la blockchain.
Il Corso, dopo un biennio comune, consente a studentesse e studenti di scegliere tra tre approfondimenti differenti, ciascuno dei quali include anche una dimensione pratico-applicativa tramite lo stage. Un primo approfondimento rafforza la formazione giuridica invece di concentrarsi sugli aspetti economico-aziendali, consolidando la formazione dedicata agli impieghi nell’ambito amministrativo-contabile. Infine, tramite una terza opzione, studentesse e studenti possono dedicarsi specificamente alla dimensione tecnologico-informatica, rafforzando le loro competenze tecniche.

Ambiti occupazionali
Le laureate e i laureati in Diritto e Tecnologia si collocano sia nel campo delle libere professioni sia all’interno di aziende private e delle amministrazioni pubbliche in aree a medio ed avanzato grado di digitalizzazione. Curano il trattamento dei dati sensibili; assicurano l’adeguamento dei protocolli amministrativi e aziendali alle normative sulla privacy, il rispetto delle norme sulla sicurezza dei sistemi informatici, del commercio elettronico e degli smart contracts. Previo superamento dell’esame di abilitazione e iscrizione all’Ordine dei Consulenti della proprietà industriale, tutelano la proprietà intellettuale legata all’ambiente informatico. Trattano i profili giuridici delle pratiche commerciali pubblicitarie e di fidelizzazione tramite l’ausilio delle tecnologie digitali.


Dalla triennale alla magistrale
Chi consegue la laurea in Diritto e Tecnologia che abbia seguito il percorso economico-aziendale è in grado di accedere alla laurea magistrale in Economia e Diritto, completando in tal modo la formazione nel campo. Chi abbia seguito il percorso informatico-digitale, possiede i requisiti necessari per accedere alla laurea magistrale in Data Science, completando in tal modo il quadro delle competenze informatiche.

Visualizza il calendario delle lezioni

Visualizza il calendario degli appelli

  • Chiara ABATANGELO
  • Maurizio BIANCHINI
  • Riccardo BORSARI
  • Andrea PIN
  • Claudia SANDEI
  • Claudio SARRA
  • Silvia SIGNORATO
  • Beatrice ZUFFI
  • Francesca BENATTI
  • Paolo MORO
  • Andrea GEROSA
  • Giacomo BOESSO
  • Andrea PIN
  • Riccardo BORSARI

Scheda completa del corso