Personale docente

Monica Pilloni

Ricercatore a tempo determinato di tipo B

IUS/15

Indirizzo: VIA VIII FEBBRAIO 1848, 2 - PALAZZO DEL BO - PADOVA . . .

Telefono: 0498273446

Fax: 0498273857

E-mail: monica.pilloni@unipd.it

  • Il Mercoledi' dalle 13:00 alle 14:00
    presso Seminario di Diritto processuale civile - Dipartimento di diritto pubblico, internazionale e comunitario

Laureata nel 2004 in Giurisprudenza presso l’Università degli Studi di Verona. Nello stesso anno è risultata vincitrice del concorso di ammissione al dottorato di ricerca in diritto processuale civile nell’Università degli Studi di Milano, conseguendo nel 2009 il titolo di dottore di ricerca. Dal 2004-2005 è cultore della materia presso l’Università degli Studi di Padova, ove svolge attività di studio e di ricerca presso il Dipartimento di Diritto pubblico, internazionale e comunitario, nonché assistenza alla cattedra di diritto processuale civile presso la sede universitaria di Treviso (prof. De Cristofaro e prof. Negri) e presso la sede di Padova (prof. De Cristofaro). Dal 2011 svolge attività di assistenza alla cattedra di diritto processuale del lavoro nel corso di laurea in Consulente del lavoro presso l’Università degli Studi di Padova e dal 2017 è titolare per incarico istituzionale del relativo corso. Dal 2.5.2017 ha assunto servizio come ricercatore presso il Dipartimento di diritto pubblico, internazionale e comunitario dell’Ateneo patavino.
Nel 2007 ottiene l’abilitazione all’esercizio della professione forense. È stata docente presso la Scuola forense dell’Ordine degli Avvocati di Rovigo (anno 2011) e dell’Ordine degli Avvocati di Padova (anni 2012-2016). Dagli anni 2015-2016 è docente presso la Scuola di specializzazione per le professioni legali delle Università Verona-Trento.
Dal 2009 è risultata vincitrice di selezioni per il conferimento di assegni di ricerca nell’Università degli Studi di Padova: nel 2009 in relazione al progetto di ricerca “La contumacia nel processo civile come diritto fondamentale di libertà: aspetti storici, comparatistici e transnazionali” (Responsabile scientifico Prof. Consolo); nel 2011 in relazione al progetto di ricerca biennale “Il giusto processo esecutivo: tra efficienza della tutela del creditore, garanzie del debitore e strumenti per l’esecuzione in forma specifica degli obblighi infungibili nelle ultime riforme del codice di procedura civile” (Responsabile scientifico Prof. De Cristofaro); nel 2012 in relazione al progetto di ricerca biennale “L’esecuzione processuale indiretta nella prospettiva dell’armonizzazione comunitaria: tra effettività della tutela giurisdizionale dei diritti e legittimità delle misure coercitive nell’ottica del giusto processo civile”. (Responsabile scientifico Prof. De Cristofaro); nel 2014 in relazione al progetto di ricerca biennale “La res iudicata e i suoi limiti oggettivi: tra ordine delle questioni e recenti orientamenti della Cassazione in tema di giudicato implicito” (Responsabile scientifico Prof. De Cristofaro). È stata componente di alcuni gruppi di ricerca nell’Ateneo patavino.
In data 29.1.2014 ha conseguito l’Abilitazione scientifica nazionale alle funzioni di Professore universitario di seconda fascia (settore concorsuale 12/F1 Diritto processuale civile). Dal 2015 è membro dell’Associazione Italiana fra gli Studiosi del Processo Civile.
Ha partecipato a seminari ed eventi congressuali, anche in veste di relatore. Quanto all’attività scientifica, questa si è concretata in una monografia (Accertamento e attuazione del credito nell’esecuzione forzata, Giappichelli ed., Torino, 2011), nella pubblicazione di diverse note e articoli nelle coltivate discipline scientifiche, nonché in contributi per opere collettive di commento al c.p.c. e alle principali riforme processuali.

Si avvisano gli studenti che il ricevimento di mercoledì 30 maggio p.v. è anticipato a martedì 29 maggio dalle ore 12.30 alle ore 13.30.